+39.0736/85.63.61 - +39.333/25.53.824 informa@cittadelladeisibillini.it

Itinerari nei Dintorni dell’Agriturismo La Cittadella

Il Parco Nazionale Dei Monti Sibillini

Comprende 18 comuni delle due regioni Marche e Umbria e più precisamente Montemonaco, Amandola, Arquata del Tronto, Montefortino, Montegallo in provincia di Ascoli Piceno, Acquacanina, Bolognola, Castelsantangelo, Cessapalombo, Fiastra, Fiordimonte, Pievetorina, Pievebovigliana, San Ginesio, Ussita e Visso in provincia di Macerata, Norcia e Preci in provincia di Perugia.

La Cittadella dei Sibillini è punto di partenza ideale per numerose escursioni (a piedi , in mountain bike o a cavallo) nel Parco Nazionale dei Sibillini che istituito nel 1993 si estende su un territorio di circa 70 mila ettari.

Escursioni in Mountain Bike

Organizziamo tour in bici, escursioni di uno o piu giorni negli appennini, lezioni di tecnica meccanica e di guida per chi vuole iniziare e per chi vuole migliorarsi. Con la bici si possono scoprire posti nuovi a due passi dal solito, si possono apprezzare luoghi che normalmente non notiamo. Pedalando si riscoprono odori, sapori e sensazioni che l’auto e la frenesia moderna ci hanno fatto dimenticar, un po’ come fare immersioni, si entra in un mondo completamente nuovo a due passi da quello vecchio.

Escursioni a piedi

Il Monte Vettore
Il Vettore è la cima più alta delle Marche, molti sono gli itinerari da fare ma quello più facile e accessibile anche ai meno allenati è quello che da Forca di Presta arriva fino a Cima del Redentore.

Da Forca di Presta si risale fino a rifugio Zilioli su un sentiero panoramico che dona una bellissima veduta sulla Piana di Castelluccio dove nel periodo di luglio si possono ammirare i suggestivi colori delle coltivazioni di lenticchie. Dal rifugio Zilioli se si prosegue a sinistra ci si avventura in un panoramico percorso cresta cresta fino a Cima del Redentore a Mt. 2448; invece verso destra si prosegue per un ripido sentiero verso la cima del Vettore a 2476 Mt.

Il Lago di Pilato
La valle del Lago di Pilato, chiamato anche lago Maledetto per le leggende demoniache che nel 1200 lo vedevano meta di maghi e negromanti, è la più importante dei Monti Sibillini per le sue caratteristiche ambientali che riservano un’escursione davvero suggestiva.

Il percorso è incantevole si cammina fra i ciottoli dei ghiaioni della valle di origine glaciale che accoglie ai piedi del Pizzo del Diavolo il lago che nella stagione asciutta assume la forma di occhiali.

Solo in questo lago vive il “Chirocefalo del Marchesoni” piccolo crostaceo rosso lungo circa un centimetro che ha la caratteristica di nuotare sul dorso. Se non si ama la confusione, questo itinerario è da evitare nel mese di luglio perché sovraffollato.

Le Gole dell’Infernaccio e l’Eremo di San Leonardo
L’escursione a piedi o per i più allenati in montain bike è davvero suggestiva: subito alte pareti rocciose a formare uno stretto canyon sul quale scorre rumorosamente l’acqua delle numerose sorgenti. Da qui poi si arriva alla bella faggeta (Bosco di San Leonardo) per poi scegliere se risalire fino all’Eremo di San Leonardo oppure se giungere a Capotenna dove si può ammirare la splendida valle e le cime che la circondano. L’itinerario è sconsigliabile in inverno e primavera perché la valle è esposta al pericolo di valanghe.

Itinerari Consigliati

Comunanza
Force
Rotella
Montedinove
Montalto delle Marche
Carassai
Campofilone
Pedaso
Torre di Palme
Moresco
Petritoli
Monterubbiano
Montelparo
Santa Vittoria in Matenano
Montefalcone
Smerillo
San Ruffino
Amandola
Montefortino
Montemonaco

Versante Ascolano:
Ascoli Piceno, Offida, Ripatransone, Acquaviva Picena, Grottammare, Cupra Marittima, San Benedetto Del Tronto.

Versante Maceratese:
Amandola, Sarnano, San Ginesio, Urbisaglia, Caldarola, Abbadia Di Fiastra, Tolentino, Treia

Versante Umbro:
Castelluccio di Norcia, Norcia, Visso, Acquasanta, Arquata Del Tronto.

              

Tariffe e Prenotazioni





Ricevi Offerte Speciali

Seguici su Facebook

Share This